Box gemellari per risolvere il problema di dove tenere al sicuro i piccoli.

In genere i box più diffusi sono quelli per un solo bambino ma in commercio ce ne sono anche di tipo diverso destinato ai gemelli e sono un supporto molto utile per dare tranquillità ai genitori che devono gestire due bimbi piccoli. Un supporto che va quindi conosciuto e per farlo è buona cosa approfondire le informazioni leggendo questo sito Miglioreboxbambini.it che indicherà le caratteristiche da conoscere per un acquisto verificato e soddisfacente.

Quando i bambini sono più di uno, diventa molto difficile gestire diverse situazioni. Stare in casa e sbrigare faccende semplici come rispondere al telefono, cucinare il pranzo o farsi una doccia possono diventare molto complicate. La gestione del tempo e degli spazi diventa primaria  soprattutto in presenza di più bambini e il box rappresenta una vera e propria salvezza. Grazie a questo pratico recinto, i bambini giocano in totale sicurezza e permettono ai genitori di svolgere qualche semplice mansione che altrimenti sarebbe non solo complicata da fare, ma anche pericolosa in quanto comporterebbe di lasciare i bambini incustoditi.

Ogni box gemellare ha dimensione, capienza e portata variabile e sono tantissimi i modelli,  alcuni dei quali si adattano molto bene ad accogliere i due gemellini. Sono box dalla forma esagonale o quadrata molto grandi e più di rado si trovano anche box ottagonali o esagonali in ferro, capaci di portare più dei canonici 15 kg standard.
Un box con pedana rialzata, di misura e dimensione standard può contenere al massimo un bambino e sostenere un peso non superore ai 15 kg mentre i box quadrati o esagonali dimostrano una maggiore  flessibilità. I materiali con cui sono realizzati sono però fondamentali: uno in legno o in ferro è più resistente di uno in tela quindi occorre valutare peso e altezza dei bambini ai quali è destinato il box prima dell’acquisto.
E poi vanno considerati anche alcuni strumenti da inserire nel box come i giochi come colorati tappetini interattivi e maniglie per stimolare il movimento e l’autonomia in particolare dopo il settimo mese, nella fase del gattonamento.