Fotocamere digitali: guida all’acquisto, ‘dritte’ e consigli

Tutti ci siamo, prima o poi, improvvisati fotografi, nell’era dei selfie poi sembra quasi scontato, ma la fotografia è ben altro. E’ arte, emozione fermata in un istante irripetibile, è una sfida al tempo che resta impressa in un attimo infinitesimale che sa di immortalità. Le fotocamere digitali, disponibili in un’enorme varietà di modelli, assecondano questo desiderio regalandoci gocce cristallizzate di memoria. Chi è appassionato di fotografia non può rinunciare alla tentazione di acquistare una buona fotocamera digitale per divertirsi a collezionare scatti di qualità che racconteranno di lui o di lei un domani. Per chi voglia vivere questa straordinaria avventura emozionale e coinvolgente, si trovano in commercio diversi tipi di fotocamere digitali, dai modelli di base a quelli più costosi e sofisticati. Conosciamole, meglio, allora queste amiche che ci regalano emozioni in un clic.

Parlavamo di selfie, quindi a qualcuno verrà spontaneo chiedersi a cosa possa servire oggi una fotocamera digitale se si possono fare le foto con lo smartphone. Chi pensa questo non ha ben chiaro il senso dell’arte o l’essenza della fotografia. La fotocamera e lo smartphone sono lontani anni luce, anche se sembra che possano fare in parte la stessa cosa, cioè scattare foto o filmare video. Certo, ogni fotocamera digitale fa quello, scatta foto e filma realizzando video, ma che c’azzecca con lo smartphone? Appurato che il compito di questi dispositivi è quello di fotografare e fare riprese video, da archiviare nella propria ‘gallery’, solo conoscendo più a fondo la natura di questi prodotti se ne può apprezzare la qualità.

Esistono diversi tipi di fotocamere digitali di nicchia, ossia concepite per fare scatti mirati o per dare il meglio di sé in determinati settori. Più in generale, si può partire da modelli di base che rientrano in fascia bassa di prezzo per salire fino a lambire vette ultra professionali a prezzi proibitivi per i comuni mortali. Ma come si classificano le migliori fotocamere digitali in commercio? Volendo suddividerle, si possono individuare tre ‘macro-categorie’: compatte, DSLR ed EVIL o CSC. Le compatte sono i modelli tradizionali atti all’inquadramento dell’immagine e allo scatto, mentre nelle DSLR uno specchio proietta l’immagine inquadrata attraverso la lente e le Evil fanno il contrario, ossia rimandano l’immagine dal sensore al display Lcd posizionato sul retro della fotocamera.