La risoluzione di una stampante laser

Quando ci accingiamo ad acquistare una nuova stampante laser vogliamo riuscire a prendere un prodotto valido, magari a buon mercato, con le caratteristiche di cui abbiamo bisogno. Tra i primi desideri di un acquirente c’è la qualità, ovvero la resa, della stampa. Per riuscire a stampare al meglio l’apparecchio deve avere una risoluzione ottimale. Questo ci serve per creare delle stampe di ottima qualità visiva, senza sgranature o difetti d’immagine. Ma in cosa consiste la risoluzione? Come si misura? In che modo possiamo riuscire ad acquistare una stampante laser dotata di una risoluzione idonea ai nostri scopi? Di tali argomenti parleremo meglio nelle prossime righe, mentre per leggere di un discorso più generale sulle stampanti laser possiamo consultare il sito internet www.stampantelasermigliore.it

Se vogliamo comprare una stampante laser allora significa che abbiamo bisogno di stampare in fretta una grande quantità di documenti o immagini, senza che a risentirne sia la qualità della stampa stessa. Per riuscire nell’intento dovremo far caso alla risoluzione della stampante. Questa caratteristica solitamente viene espressa in dpi, e possiamo trovarne la misurazione sulla confezione del prodotto che vogliamo acquistare.

Come riconoscere però una stampante laser con una buona risoluzione? In realtà a giocare un ruolo fondamentale è la destinazione d’uso dell’apparecchio – ovvero per cosa utilizzeremo l’apparecchio in base alle nostre necessità. Tale caratteristica varia a seconda dell’acquirente. Per esempio dobbiamo capire se ci servirà stampare solo documenti, file, tesi, eccetera – prodotti scritti, senza o con poche immagini, pochi colori – oppure vogliamo stampare immagini, fotografie e altri simili. Nel primo caso, ovvero quando la stampante ci serve per le scritte, possiamo acquistarne una con una risoluzione che si aggira intorno ai 600×600 dpi. Nella seconda ipotesi invece saremo costretti a optare per un articolo che abbia almeno 1200×1200 dpi, al fine di stampare immagini nitide, non sfocate e ben visibili. Tuttavia se vogliamo stampare solo ed esclusivamente fotografie sarebbe meglio comprare una stampante inkjet, e abbandonare l’idea di prenderne una a laser. Sebbene questa sia più veloce, con quella a inchiostro avremo immagini perfette e potremo regolare il colore – migliorando ancora di più la qualità della foto stessa.